SCOPERTA DELL’AMERICA

All’inizio del 1492 a Colombo venne l’idea di un viaggio per raggiungere “le Indie”, l’attuale Asia. I sovrani europei non ebbero fiducia nel progetto di Colombo e solamente nell’aprile del 1492 riuscì a convincere il re Ferdinando di Aragona e la regina Isabella di Castiglia, a finanziare la sua spedizione. A questo punto partì per il suo viaggio dal porto di Palos con tre caravelle, la Nina, la Pinta e la Santa Maria in cerca di una nuova rotta verso “le Indie”.

Il 12 ottobre 1492 dopo sessantanove giorni di navigazione, Cristoforo Colombo gettava l’ancora della sua caravella, la Santa Maria, presso un’isola delle Bahamas, ribattezzata in seguito San Salvador. Fu così che, nel tentativo di raggiungere via mare la Cina e il Giappone per una nuova e inesplorata via, l’ignaro navigatore fece dono alla Spagna e all’Europa del Nuovo Mondo.  Nacque così un nuovo continente che solo nel 1507 fu chiamato America, in onore di Amerigo Vespucci.

Ad oggi il 12 ottobre viene comunemente celebrato, ricordato e commemorato in America dal 1869 come il Columbus Day, che cade il secondo lunedì di ottobre. Istituita come festa nazionale dal Presidente Roosevelt, il Columbus Day è molto sentito dagli italoamericani, orgogliosi del fatto che sia stato un italiano a scoprire il continente americano.

CREDITS: Almanacco del giorno | www.mondi.it
Wikipedia