Progetto #maisoli

interventi di supporto per anziani con demenza e fragili al tempo del covid-19

Il presente progetto racchiude tutto l’impegno di Amici di Casa Insieme per le attività di supporto e prevenzione Alzheimer nell’Unione Cesena Valle Savio nel 2021, anno segnato dal protrarsi dell’emergenza Covid e dalle sue molteplici ripercussioni sociali.

Nonostante tutte le limitazioni e i condizionamenti di contesto, Amici di Casa Insieme intende fare il possibile per stare vicina alle persone con demenza, agli anziani fragili, alle loro famiglie e per continuare a portare iniziative utili sul territorio.

Le persone anziane soprattutto quelle più fragili, che spesso sono persone con demenza o con patologie miste, insieme con i loro familiari stanno pagando un prezzo altissimo a causa delle implicazioni dovute dall’emergenza per la pandemia da Covid-19. Le condizioni di fragilità sono aumentate ed è  fondamentale offrire spazi di relazione, conforto per le persone con demenza insieme a spazi di sollievo per i familiari impegnati nell’assistenza.

Sulla base delle condizioni vigenti sulla sicurezza, dettate dall’AUSL Romagna, l’Associazione prevede di di offrire interventi individualizzati e azioni di supporto a distanza per buona parte del 2021, e di poter riattivare interventi di piccolo gruppo in presenza in autunno.

Per il periodo gennaio -settembre si prevedono:

  • interventi individualizzati in presenza
  • interventi individualizzati a distanza tramite telefonate e video chiamate
  • piccoli gruppi di stimolazione cognitiva on line
  • Sportello di Ascolto psicologico settimanale a disposizione di quanti sono impegnati nell’assistenza
  • Rubriche on line sui social per veicolare informazioni utili per prendersi cura al meglio di una persona con demenza

Per quanto riguarda la prevenzione, si prevede di attivare diversi corsi on line su prevenzione e stili di vita sani per persone over sessantacinque in buone condizioni di salute.

Da ottobre a dicembre, si prevedono:

  • Ripresa di piccoli gruppi di incontro
  • Interventi di prevenzione in presenza

Da ultimo, per tutto il 2021 si prevede di continuare a lavorare con impegno per realizzare il progetto “Unione Cesena Valle Savio: una comunità amica della persona con demenza”, attivando corsi di sensibilizzazione e formazione on line (e quando sarà possibile in presenza) sul tema della demenza: soprattutto su come diventare una comunità sempre più vivibile e fruibile, che permetta alle persone con demenza di continuare a vivere bene nonostante la malattia.

Le azioni sopra descritte saranno ora meglio dettagliate anche se in maniera sintetica

Interventi individualizzati in presenza

Consistono in interventi settimanali a casa delle persone con demenza residenti nei Comuni di Cesena, Cesenatico, Mercato Saraceno, Sarsina e San Piero in Bagno.

A Sarsina gli interventi si svolgono per lo più presso il Silvio Pellico, facile da raggiungere senza ricorso ad automezzi per le persone coinvolte.

Gli interventi sono di un’ora e sono realizzati da personale professionale quale la psicologa dipendente di Amici di Casa Insieme o le educatrici della Cooperativa Cad di Cesena con cui l’Associazione collabora da anni. Prevedono attività di stimolazione cognitiva, reminiscenza e di conversazione. Hanno lo scopo di favorire il benessere della persona e di aiutarla a mantenersi attiva, dando un tempo seppure limitato di sollievo al familiare convivente, quando questi c’è.

Coinvolgendo anche un gruppo di volontari, formati e preparati e raddoppiando le ore di attività da offrire alle famiglie.

Gli interventi sono realizzati nel rispetto delle Istruzioni operative fornite da AUSL Romagna per la realizzazione degli interventi psicosociali rivolti alle persone con decadimento cognitivo e patologie neurodegenerative, in settembre 2020.

Il personale è soggetto a controlli periodici del Virus ed è tenuto ad usare dispositivi di protezione in maniera puntuale.

Oltre ad interventi continuativi, potranno essere attivati interventi più sporadici, da calendarizzare, per andare incontri a necessità specifiche delle famiglie e svolgere consulenze mirate.

Con gli interventi individualizzati in presenza, si prevede di arrivare a coinvolgere nel corso dell’anno: 50 persone con le loro rispettive famiglie

Interventi individualizzati di supporto a distanza

Consistono in interventi di vicinanza a distanza, attraverso telefonate e video telefonate.

Ogni settimana, con il supporto dei volontari si prevede di mantenere i contatti con un certo numero di persone per fare loro un saluto, una chiacchierata di compagnia.

Con gli interventi individualizzati a distanza, si prevede di arrivare a coinvolgere nel corso dell’anno: 50 persone con le loro rispettive famiglie

Interventi di piccolo gruppo di stimolazione cognitiva on line

Consistono in cicli di appuntamenti dedicati a piccoli gruppi di persone che si ritrovano on line per fare attività di stimolazione cognitiva, con il supporto del Software BRAINER, programma computerizzato di stimolazione cognitiva.

I gruppi saranno di massimo 5 persone, che dovranno avere caratteristiche simili dal punto di vista della compromissione congnitiva.

Nel periodo compreso fra gennaio e settembre, si prevede di attivare 6 cicli di stimolazione on line, ciascuno di dieci appuntamenti, della durata di un’ora.

Con gli interventi di stimolazione cognitiva on line, si prevede di arrivare a 30 persone con le loro rispettive famiglie

Sportello di Ascolto Psicologico

A partire dal 5 febbraio si prevede di attivare uno sportello di ascolto psicologico per le persone impegnate nell’assistenza alla persona con demenza, dove uno psicologo esperto fornisce ascolto e informazioni utili per le esigenze del lavoro di cura.

Con lo Sportello di prevede di arrivare ad un numero di persone compreso fra 50 e 100.

Si prevede di tenere un registro puntuale degli interventi realizzati

Rubriche di supporto on line dedicate a chi si prende cura di una persona con demenza

Amici di Casa Insieme intende continuare ad offrire supporto informativo per i famigliari impegnati nell’assistenza su come vivere al meglio nonostante l’Emergenza Covid utilizzando facebook, rubriche sul sito di Amici di Casa Insieme e newsletter periodica.

Con le rubriche citate  si prevede di arrivare ad un numero di persone compreso fra 100 e 200.

 

Progetto “Cesena-Valle Savio: una comunità amica della persona con demenza” 

Gli obiettivi generali del progetto sono i seguenti:

1-         Promuovere una conoscenza sul tema che possa rendere la comunità Cesena-Valle Savio un luogo inclusivo per le persone fragili, in particolare per le persone con demenza, su un piano relazionale, sociale, culturale e strutturale

2-         Ridurre il pregiudizio e l’ostilità nei confronti delle persone con demenza e dei loro familiari

3-         Promuovere una visione collaborativa tra servizi dedicati e comunità finalizzata all’integrazione.

4-         Informare la comunità sulle necessità delle persone con demenza e di chi le assiste in modo che ci sia consapevolezza di ciò che comporta la malattia e del supporto che richiede

5-         Favorire la realizzazione di un contesto che stimoli una maggiore partecipazione, autonomia e mobilità delle persone

Da gennaio a giugno, sono previsti diversi corsi di formazione on line sull’esperienza di vita delle persone con demenza rivolti ad operatori di strutture residenziali e semiresidenziali per anziani, operatori domiciliari, assistenti familiari, volontari impegnati nel mondo Alzheimer, forze dell’ordine. Nei vari incontri, si parla di: che cos’è la demenza, come avvicinarsi e come prendersi cura delle persone con demenza, cosa si può fare per ridurre il rischio di malattia, come diventare persone più amichevoli verso le persone con demenza.

Da ottobre a dicembre , si prevede di coinvolgere nella formazione altre figure della comunità come i commercianti, impiegati dei Servizi pubblici, artigiani, sacerdoti.

Con gli interventi di formazione sopra descritti, si prevede di arrivare a coinvolgere circa 200 persone

Laboratori di Prevenzione On line

Per portare avanti una cultura della riduzione del rischio di malattia, si prevede di trasferire on line i Laboratori Benessere, che l’Associazione realizza da diversi anni. Si tratta di percorsi di promozione di stili di vita sani, dedicati a persone ultrasessantenni interessate a prendersi cura di temi rilevanti per la salute quali il mantenimento della memoria, l’alimentazione, l’attività fisica.

Ogni corso è gratuito e si compone di dieci incontri, a cadenza settimanale, di un’ora e mezza ciascuno. Per realizzare gli incontri verrà utilizzata la piattaforma ZOOM.  Si prevede di realizzare quattro corsi on line tra febbraio e luglio

Con gli interventi di prevenzione on line, si prevede di arrivare a coinvolgere: 60 persone

 Ripresa di piccoli gruppi di incontro

In autunno si prevede di poter riattivare i gruppi in presenza.

Sulla base delle indicazioni dell’AUSL Romagna attuali, i gruppi saranno di massimo 7 persone, le attività saranno fatte nel rispetto delle distanze e delle misure previste dalla normativa anti Covid. Prima dell’avvio degli incontri tutti i partecipanti e gli operatori saranno sottoposti al tampone nasofaringeo. Operatori e volontari dovranno periodicamente ripetere il test sierologico.

Gli interventi avranno una durata di due o tre ore. Saranno proposte attività di stimolazione cognitiva, di riattivazione motoria e manuale, ma soprattutto spazi di relazione e di socializzazione. Si prevede in autunno di attivare otto piccoli gruppi, fra S. Piero in Bagno e Cesenatico

Con gli interventi di piccolo gruppo, si prevede di arrivare a coinvolgere  45 persone

Laboratori di Prevenzione in presenza

In autunno si conta di attivare i Laboratori Benessere, prima descritti in presenza.

Si prevede di attivarne due, con la frequenza e la cadenza sopra descritti.

Con gli interventi di prevenzione in presenza, si prevede di arrivare a coinvolgere: 30 persone