Progetto #maisoli

interventi di supporto per anziani con demenza e fragili al tempo del covid-19

Ente Promotore del Progetto: Associazione Amici di Casa Insieme

Premessa

L’emergenza Coronavirus e le misure restrittive hanno un impatto importante su tutta la popolazione ed in misura significativa sulla fascia d’età delle persone over sessantacinque, in particolare su quanti fra questi, sono in condizioni di fragilità e di solitudine.

Il rischio di peggioramento più rapido della malattia e il rischio depressivo sono fattori precipitanti importanti che incombono su quanti appartengono a questa categoria.

L’inclusione sociale e le attività psicosociali, invece, sono da tempo considerati fattori di protezione importanti per le persone interessate e per le loro famiglie.

Amici di Casa Insieme, in sostituzione alle molteplici attività di incontro e attività precedenti all’emergenza coronavirus, sta portando avanti diverse azioni di supporto, alcune delle quali già attivate da marzo ed altre da attivare in maggio per arrivare fino a settembre 2020, sperando in autunno si possano riattivare gli interventi di gruppo pre emergenza

Destinatari del Progetto:

  • Persone anziane con Alzheimer o altre forme di demenza
  • Persone anziane fragili perché isolate, con problematiche sociali o limitazioni fisiche
  • Curanti di persone con demenza

Finalità generali

  • Contrastare il rischio depressivo per gli anziani e per i curanti
  • Contenere il decadimento cognitivo degli anziani
  • Supportare familiari nel prendersi cura, contenere lo stress dei caregiver nell’isolamento
  • Favorire il mantenimento dei contatti sociali

Azione 1: Supporto telefonico e servizio di ascolto psicologico telefonico

Periodo di attivazione: dal 16 marzo al 26 settembre 2020

Descrizione delle attività

  • Garantita consulenza telefonica psicologica dal lunedi al venerdi dalle 9,00 alle 13,00 per i curanti di persone con demenza. Gratuita e di libero accesso. Finalizzata ad offrire uno spazio per condividere le difficoltà quotidiane legate all’assistenza, ricevere informazioni su come prendersi cura della persona in difficoltà al meglio e per contrastare il senso di solitudine associato al lavoro di cura in isolamento
  • Realizzate anche telefonate settimanali di saluto e compagnia alle persone con demenza, ai loro familiari, agli anziani fragili frequentanti le diverse attività dell’associazione prima dell’emergenza.

Risorse umane:
La consulenza psicologica è garantita dalla psicologa dipendente di Amici di Casa Insieme.
Le telefonate sono realizzate dalla psicologa e da un folto numero di volontarie dell’associazione.

Azione 2: Supporto a distanza tramite rubriche web giornaliere su sito, social e attraverso newsletter settimanale – consigli per la prevenzione e su attività da fare a casa per i caregiver.

Periodo di attivazione: dall’11 marzo al 26 settembre 2020

Descrizione delle attività

  • Supporto informativo “dedicato” per familiari su come vivere al meglio l’isolamento a casa con spunti su attività da fare per le persone anziane con demenza o con altre fragilità – attraverso gruppi WhatsApp, news su facebook, rubriche sul sito  amicidicasainsieme.it (sezione Amici Informa – Rubrica Caregiver) e newsletter periodica.

Risorse umane
La realizzazione e la pubblicazione di news e post sui social sono curati dalla psicologa dipendente di Amici di Casa Insieme, dall’esperta di foundrasing che collabora con Associazione in libera professione e da esperta di comunicazione dipendente dell’ASD Maratona Alzheimer che collabora con Amici di Casa Insieme

Azione 3: Supporto al domicilio  

Periodo di attivazione: dal 25 maggio al 26 settembre 2020

Descrizione delle attività

  • Si prevede di attivare interventi domiciliari con personale educativo della Cooperativa Cad. Puntiamo a coinvolgere venti persone, con interventi settimanali di due ore.
  • Ipotizziamo di riservare interventi al domicilio alle situazioni di maggiore fragilità, considerando come criteri di riferimento:
    • avere una diagnosi di Mild Cognitive Imparmaint e di demenza iniziale e vivere da soli
    • avere una diagnosi di demenza e vivere con un caregiver unico a sua volta anziano o in condizione di stress o sovraccarico o in condizioni di salute precaria. Per la valutazione delle condizioni del caregivers e del suo livello di stress utilizzeremo un’intervista telefonica ed un questionario standardizzato sul burden del caregiver, somministrato al telefono.
  • Ipotizziamo di attivare gli interventi alle persone già conosciute del nostro circuito rispondenti ai criteri citati e frequentanti quindi le nostre attività prima dell’emergenza e, qualora, ci siano le risorse per farlo apriremo anche a segnalazioni da parte dei Comuni e del Centro Disturbi Cognitivi e Demenze di Cesena

Risorse umane
L’avvio e il coordinamento degli interventi sarà curato dalla psicologa dipendente di Amici di Casa Insieme.
Gli interventi al domicilio saranno realizzati da personale educativo della Cooperativa Cad.

Azione 4: Gruppi on line di attività/stimolazione cognitiva

Periodo di attivazione: dal 25 maggio al 26 settembre 2020

Descrizione delle attività

  • Si prevede di coinvolgere circa quaranta persone fra quelle conosciute, creando gruppi omegenei di cinque persone a cui proporre due volte a settimana per un’ora attività on line, che potranno essere esercizi di stimolazione cognitiva, attività di reminiscenza o attività musicali e artistiche. Ipotizziamo che una percentuale di utenti potrà utilizzare tablet o pc messi a disposizione dai congiunti, che una percentuale sarà in grado di provvedere autonomamente all’acquisto del dispositivo, mentre una percentuale potrà usufruire dei dispositivi acquistati grazie al progetto. Ipotizziamo, infatti, di trovare risorse per l’acquisto di venti tablet e di destinare tali tablet (che saranno concessi in uso gratuito) a persone che rispondano alle seguenti caratteristiche:
  • avere una diagnosi di Mild Cognitive Imparmaint e di demenza iniziale, vivere da soli, avere risorse economiche limitate
  • essere una persona anziana sola, senza contatti frequenti con familiari e in condizioni di disagio emotivo, a rischio depressivo, con risorse economiche limitate

Per la valutazione del rischio depressivo e del disagio emotivo di anziani fragili utilizzeremo delle scale standardizzate. Per la valutazione del benessere economico delle persone ci affideremo a quanto riferito dalle famiglie.

Risorse umane
L’avvio e il coordinamento degli interventi sarà curato dalla psicologa dipendente di Amici di Casa Insieme.
Gli interventi on line saranno realizzati da psicologa in libera professione che collabora con Amici di Casa Insieme.

Azione 5: Gruppi on line confronto e supporto per familiari

Periodo di attivazione: dal 25 maggio al 26 settembre 2020

Descrizione delle attività

  • Si prevede di attivare due gruppi settimanali di incontro on line per caregiver. Ciascuno di un’ora e mezza, rivolgendolo sia a persone conosciute che a persone nuove interessate a questo intervento. Si prevede di coinvolgere circa quaranta persone nel tempo, con i diversi gruppi

Risorse umane
Gli interventi on line saranno realizzati sia dalla psicologa dipendente di Amici di Casa Insieme, sia da psicologa in libera professione che collabora con Amici di Casa Insieme.

Stima del numero di beneficiari diretti del progetto

  • Azioni 1-3-4-5: Circa cento persone ogni settimana fra persone con demenza, anziani fragili, curanti con interventi diretti.
  • Azione 2: Mediamente circa 100 persone al giorno seguono regolarmente le rubriche sul sito web. La copertura organica dei post su facebook si sta notevolmente incrementando, raggiungendo nel mese di aprile circa 25.000 utenti con un numero di 3.400 interazioni. La newsletter viene inviata ogni settimana a circa 2.500 iscritti.