Amici di Casa Insieme vince il Premio Alberto Sordi alla Solidarietà 2019

Giovedì  13 giugno la Fondazione Alberto Sordi ha dato il via a Roma alle celebrazioni per il centenario dalla nascita del grande attore romano, attraverso due eventi volti a sottolineare l’importanza di tutelare e valorizzare le persone anziane: la cerimonia di consegna del “Premio Alberto Sordi alla Solidarietà 2019“, presentata da Benedetta Rinaldi, giornalista RAI e conduttrice televisiva che afferma:” I vincitori sono stati scelti per la loro profonda sensibilità e motivazione nell’aiutare concretamente gli anziani afflitti spesso da solitudine e bisognosi di cure”.

Unica vincitrice per la sezione associazioni fra le numerose e importanti candidature arrivate da tutta Italia è stata proprio Amici di Casa Insieme.  “Abbiamo acceso un riflettore su tante concrete esperienze di solidarietà in favore di persone anziane, vissute talvolta in modo nascosto dai loro protagonisti: singoli cittadini, enti pubblici e privati, istituzioni di società civile che, con la loro opera, contrastano fenomeni di crescente solitudine ed isolamento di tanti nostri anziani“, ha detto Ciro Intino, direttore della Fondazione Alberto Sordi. Queste le parole del Presidente Stefano Montalti: ”Questo importante riconoscimento è per noi la conferma che l’attività decennale svolta nel cesenate con l’intento di mettere al centro il protagonismo e l’assistenza della persona che vive con una demenza e, a livello più ampio, con la prevenzione e la ricerca Alzheimer, sta iniziando ad avere i risultati che speravamo. Il nostro impegno è stato premiato e siamo molto felici e orgogliosi”.

E’ stato inoltre presentato il documento “Alleanza per le Persone Anziane“, ispirato a principi di personalizzazione dei percorsi di cura e di inclusione di chi vive nella “terza età”.

Tra le personalità presenti all’evento da segnalare:

  • Massimo Inguscio – Presidente Consiglio Nazionale delle Ricerche
  • Giuseppe Lucibello – Direttore Generale INAIL
  • Claudio Durigon – sottosegretario al Lavoro e alle Politiche Sociali
  • Fabrizia Lattanzio – Direttore scientifico IRCCS INRCA

In 250 alla prima podistica notturna solidale

Si è svolta giovedì sera la 1° edizione della Notturna Delle Miniere di Boratella, una ciclo/podistica  non competitiva lungo il percorso delle miniere di zolfo di Mercato Saraceno, con 2 percorsi alternativi di 5 e 10 km.

Le pioggie dei giorni scorsi hanno costretto gli organizzatori, l’ASD Maratona Alzheimer, a modificare il percorso più lungo, che prevedeva una parte di sterrato risultata impraticabile a causa del fango. Ma questo non ha fermato i partecipanti che nonostante il tempo incerto sono stati 250 e attraverso l’iscrizione hanno permesso di raccogliere oltre 1.200 € che andranno a sostenere le attività di assistenza dell’Associazione Amici di Casa Insieme che si impegna nel territorio per garantire un supporto agli anziani in difficoltà con Alzheimer o demenza e alle loro famiglie attraverso i Caffè Alzheimer (a Mercato Saraceno e a San Piero in Bagno), i Convivium (a Sarsina e Cesena), i Laboratori RiattivaMente.

Il percorso ha comunque permesso inizialmente di assaporare panorami eccezionali con i colori del tramonto e in un secondo momento di vedere le strade illuminate dai partecipanti e dalle prime lucciole che brillano nelle colline.

Visto il successo di questa prima edizione, si rimanda al prossimo anno il passaggio lungo la via delle miniere di zolfo, nel punto esatto dove sorgevano le stesse che formavano il giacimento più ricco scoperto in Romagna esteso a sinistra e a destra del torrente Boratella nei Comuni di Mercato Saraceno e Sogliano, così come ha illustrato ai partecipanti l’Associazione Miniere di Romagna, presente alla partenza.

L’evento è all’interno del calendario della Wellness Week, la settimana che promuove il benessere e i sani stili di vita, ideata da Wellness Foundation e Wellness Valley.

Consegnato il contributo del Tuliparty durante l Assemblea dell Associazione

Si è svolta sabato 11 maggio l’assemblea dei soci di Amici di Casa Insieme, presso il Ristorante Ponte Giorgi. L’incontro è iniziato con l’adeguamento dello statuto in base alla normativa vigente, modificato grazie all’intervento del notaio.

Il presidente Stefano Montalti ha poi passato parola al Consigliere Andrea Riceputi che ha fornito informazioni relative al bilancio 2018.

Successivamente è stato dedicato un momento all’importanza del 5X1000, una cifra che nella dichiarazione dei redditi viene trattenuta e si può definire dove destinarla. Per Amici di Casa Insieme può essere una base importante e quindi i soci sono stati invitati a spargere la voce a familiari e conoscenti per indicare nel riquadro delle associazioni di volontariato il codice fiscale di Amici di Casa Insieme – 90042930405 e apporre la propria firma.

Roberta Osti ha illustrato che anche se non si segnalano preferenze, la cifra viene comunque devoluta allo stato.

Infine si è svolta la consegna ufficiale del contributo raccolto in occasione del Tuliparty 2019. Infatti anche quest’anno, a partire dalla fine di marzo, Ombretta e Stefano, molto conosciuti a Mercato Saraceno perchè titolari da più di 20 anni della pizzeria “Dalla Padella Alla Brace”, hanno aperto il cancello del loro giardino al pubblico che poteva raccogliere un mazzo di tulipani fioriti, lasciando una donazione. Non solo i mercatesi hanno accolto l’invito, ma anche amici e conoscenti dai dintorni tant’è che i meravigliosi tulipani non appena rifiorivano erano subito raccolti e sono terminati entro un paio di settimane, portando una cifra di 1.800 € destinata a sostenere il Caffè Dolcini di Mercato Saraceno attivo dal 2009, che coinvolge anziani in difficoltà tutti i lunedì pomeriggio. Tutto è iniziato a novembre quando con stivali e zappa sono stati piantati pazientemente tutti i 3.000 bulbi arrivati direttamente dall’Olanda, un grande grazie a Ombretta e Stefano che ogni anno con il loro impegno portano un prezioso contributo all’associazione!

Si ringrazia per le foto il socio e volontario Franco Bertozzi.

 

Ricerca personale

L’Associazione Amici di Casa Insieme OdV cerca psicologo/a in libera professione esperto/a nel lavoro con le persone con demenza e nel supporto a familiari, volontari e operatori impegnati nell’assistenza.

Richieste conoscenze e competenze di neuropsicologia e psicologia dell’invecchiamento, provata esperienza nella realizzazione di interventi psicosociali e trattamenti di stimolazione cognitiva rivolti a persone con demenza.
E’ importante che il candidato sia automunito/a: richiesta disponibilità a lavorare nel comprensorio Cesenate.
Monte ore settimanale: 15-20 ore

Ai candidati si richiede:

  1. L’invio di un CV in formato europeo, entro il 27 maggio, alla mail amicidicasainsieme@gmail.com con oggetto: Candidatura maggio 2019;
  2. Disponibilità ad un eventuale colloquio conoscitivo presso la sede dell’associazione in via Garibaldi, 3 a Mercato Saraceno