Angolo dei buoni pensieri

31.05.2020

Oggi abbiamo selezionato per voi due brevi racconti dal Libro “Io mi ricordo”, Autori vari, Einaudi editore.

Un testo che raccoglie ben settanta ritratti di nonni scritti dai nipoti.

Ritratti pieni d’amore“, si legge nell’introduzione, dove “sfilano postini, maestre, ladri, pastori, preti, minatori e soldati“, dove “sfila il Novecento italiano prima che scompaia, nei gesti, nelle parole e nelle emozioni che lo hanno attraversato“.

Un libro corale, a cura del bellissimo Progetto Banca della memoria nato per raccogliere e custodire ricordi (http://www.bancadellamemoria.it/).

Sarà Alda, che ormai conoscete bene, a leggere per noi queste storie che toccano il cuore e sollecitano ricordi ed emozioni.

Clicca nei video qui sotto per ascoltare i racconti.

Continua a leggere

Angolo dei buoni pensieri

24.05.2020

Oggi dedichiamo l’angolo dei buoni pensieri, al racconto di come noi e i nostri anziani abbiamo vissuto le settimane dell’isolamento e di come continuiamo ora a vivere la fase 2 con le sue necessarie restrizioni da rispettare.

Saranno Alda, Eleonora e Daniela a raccontare la nostra esperienza: non potendo ancora trovarci per stare insieme come prima dell’emergenza, stiamo facendo il possibile per mantenere vivi i legami e gli affetti di cui l’esistenza di ognuno ha estremo desiderio e bisogno.

Questo vale in particolare quando l’età è avanzata, segnata da tante fragilità e spesso da tanta solitudine. Allora, teniamocelo a mente: rimaniamo uniti e aiutiamoci l’un con l’altro!

Continua a leggere

Angolo dei buoni pensieri

17.05.2020

Oggi, per vivere al meglio un po’ di tempo libero a casa, vi proponiamo di fare uno o più viaggi virtuali nei più bei musei italiani e non solo!

Per poterlo fare vi segnaliamo una pagina del sito del Comune di Cesena molto utile dove è possibile operare varie scelte e scoprire veramente tanti tesori, un progetto chiamato Musei a Domicilio!

Continua a leggere

Angolo dei buoni pensieri

10.05.2020

Nel giorno della festa della Mamma ci sta a cuore fare un augurio speciale alle tante mamme che partecipano alle diverse attività della nostra Associazione: alle mamme che come volontarie si danno un gran da fare perché i nostri incontri abbiano il respiro dell’accoglienza e dell’amicizia e alle tante figlie diventate mamme delle loro mamme che lavorano ogni giorno con amore e sacrificio perché la vita continui meglio che si può.

A tutte voi dedichiamo il testo di un antico canto romagnolo che si intitola Màma Luntena, di Raoul Casadei, come fosse una carezza gentile e grata.

Il testo in dialetto romagnolo per chi si vuole dilettare a cantare con l’orchestra:

MÂMA LUNTENA
Oh che bel sogn ca’ io’ fat
dla mi ma’ dla mi ca’ tra i mont
o’ sugne’ quand c’andeva schelz par la mi campagna
i prim an co passe’ cuntent
in tla mi rumagna.
Bela vision d’un tramont
d’una antiga canzon d’amor.
Vola pansir da la mi ma’
vola tra i mont in tla mi ca’
e mi nid le’ lazo’ rumagna bela
a turnero’ un bel de’
a viv tranquel da te.

Traduzione del testo:

MAMMA LONTANA
Oh, che bel sogno che ho fatto
la mia mamma, a casa mia, tra le mie colline
ho sognato di quando andavo scalzo per la mia campagna
i primi anni che ho trascorso felicemente
nella mia Romagna.
Una bella visione di un tramonto,
un’antica canzone d’amore.
Vola il pensiero dalla mia mamma
vola attraverso le colline, fino alla mia casa
il mio nido è laggiù, bella Romagna
tornerò un bel giorno
a vivere tranquillo da te.